Perchè lo #Zafferano di #Navelli ci fa bene?


Zafferano: Sapore e Benessere

Qual'è la spezia capace di farsi apprezzare a tavola e, nello stesso tempo, essere un vero e proprio elisir di lunga vita? La risposta è semplice: lo zafferano. Infatti, è una miniera di sostanze preziose per l’organismo perché contrasta l’invecchiamento, stimola il metabolismo e favorisce le funzioni digestive. Ma come sfruttare queste proprietà benefiche? Nel modo più naturale, cioè a tavola. Perchè lo zafferano è il gustoso complemento di numerose ricette, una magia gialla che grandi cuochi impiegano abitualmente per insaporire e cambiare volto a tante portate. Insomma, ce n’è abbastanza per vincere l’Oscar.

 

Antiossidante d'Oro

Le numerose ricerche pubblicate sulle riviste scientifiche parlano chiaro: lo zafferano è il re degli antiossidanti. Che cosa significa? Lo stress, il cibo, l’aria inquinata creano continuamente nel nostro organismo delle sostanze tossiche chiamate radicali liberi. Sono molecole che danneggiano le cellule e che favoriscono l’accelerazione dell’invecchiamento. Gli antiossidanti sono capaci di neutralizzare i radicali liberi, sono guardiani davvero preziosi per la nostra salute.

Il merito del potente effetto antiossidante dello zafferano è di crocetina, crocina e picrocrocina, carotenoidi contenuti negli stimmi (i fili rossi al centro del fiore) che hanno la capacità di legarsi ai radicali liberi e neutralizzarli proteggendo le cellule e innalzando le difese immunitarie. Ma come garantirci la giusta quota di antiossidanti? Lo zafferano, ma solo quello di migliore qualità, anche con una sola bustina ce ne fornisce tantissimi: pensate che il suo contenuto di carotenoidi è a parità di peso mille volte superiore a quello delle carote!

 

Efficace come digestivo

Forse vi sembrerà sorprendente, ma molti liquori digestivi contengono zafferano. "Grazie ai suoi aromi naturali, ai pigmenti e ai numerosi principi attivi", conferma il dottor Ottavio Iommelli, direttore del  Dipartimento di fitoterapia dell’Ospedale S. Paolo di Napoli, "questa spezia ha una notevole azione stimolante sull’apparato digerente. Lo zafferano entra immediatamente in circolo aumentando la secrezione della bile e dei succhi gastrici e quindi facilitando la digestione".

 

La Spezia del buonumore

Il colore giallo dello zafferano è da sempre sinonimo di benessere, felicità e buonumore. E non è un caso che la cromoterapia, la disciplina che studia l’effetto curativo dei colori, lo utilizzi proprio nelle situazioni di stress psico-fisico.

"Il giallo", spiega Gianni Camattari, psicologo ed esperto di cromoterapia a Milano, "è efficace contro gli stati depressivi, perché attraverso le vibrazioni cromatiche arriva all’ipotalamo, sede delle emozioni, regalando benessere e felicità. Questo effetto si ottiene anche ingerendo alimenti gialli, come appunto lo zafferano".

 

Biologico e Naturale

Le coltivazioni dello zafferano nei maggiori paesi produttori al mondo tra cui la piana di Navelli vengono attuate senza ricorrere a fertilizzanti, pesticidi e altre sostanze chimiche. Anche la lavorazione è artigianale. Il  terreno viene concimato naturalmente e la raccolta dei fiori viene fatta a mano. In un primo tempo i fiori si raccolgono uno per uno, poi si staccano, sempre manualmente, i tre stimmi all’interno della corolla e quindi vengono fatti seccare in un piccolo forno o in un braciere che li sterilizza.

Insomma, se scegliete marche di zafferano note e da anni sul mercato, avrete la garanzia di mettere in tavola un prodotto totalmente naturale e "sicuro".

 

Afrodisiaco antico e moderno

Nella mitologia greca, il dio Ermes, consigliere degli innamorati, utilizzava lo zafferano come afrodisiaco per risvegliare il desiderio e l’energia sessuale. Virtù che si sono poi tramandate nel tempo.

Oggi gli effetti stimolanti dello zafferanosono riconosciuti a livello scientifico."Questa spezia infatti", spiega il dottor Ottavio Iommelli, "ha dimostrato di agire sulle ghiandole surrenali, stimolando la produzione di ormoni quali adrenalina, ACTH e cortisolo, che tonificano la sfera sessuale". Inoltre le sue capacità antiossidanti migliorano la circolazione. Bene, quindi, utilizzarlo a tavola una volta di più.

 

Tanto gusto Zero calorie

Pur regalando ai piatti bontà e sapore, lo zafferano ha il grande pregio di non aggiungere grassi e fornisce pochissime calorie. Infatti l’apporto calorico di questa spezia è praticamente nullo: una confezione da 0,15 g è meno di 1 cal e contiene 0,0097 g di grassi.

Tenendo conto che ogni bustina viene utilizzata di solito per 3-4 persone, ogni volta che gustate un piatto a base di zafferano non assimilate un grammo di grasso in più. Per questo sempre più spesso lo zafferano viene utilizzato nelle diete alimentari.

 

Depura il Sangue

I medici cinesi lo usano come depurativo del sangue e la moderna fitoterapia conferma le sue proprietà disintossicanti. "Lo zafferano", spiega il dottor Ottavio Iommelli, "riattiva la circolazione del sangue, elimina le tossine e abbassa le quote di colesterolo e trigliceridi che vengono assorbiti con l’alimentazione".

Gli effetti depurativi e antinfiammatori dello zafferano sono sfruttati anche dalla medicina indiana che prevede questa spezia in molti piatti, allo scopo di favorire la digestione e prevenire le infezioni intestinali.